Si racconta che Guglielmo Tell con una sola freccia centrasse una mela (emblematico frutto di molte storie).

Un filosofo greco, Zenone di Elea (IV sec.a.C), sosteneva, al contrario, che un dardo scagliato mai avrebbe potuto colpire il bersaglio.

Evidenze ed apparenze spesso si confondono.

Lascio ai miei lettori l’insindacabile giudizio sugli argomenti trattati nel blog.

Lo strale è scoccato, sibila nell’aria, fruscii che somigliano a parole riferiscono di cose viste o pensate.

Il bersaglio è meta comprensibile; o forse, soltanto, il tentativo di raggiungere un miraggio.